Marcella Fierro – Gianluca Simoni

una mostra fotografica di Marcella Fierro e Gianluca Simoni

Giovedì 23/01 19.00_23.00
Venerdì 24/01 18.30_01.00
Sabato 25/01 16.00_01.00
Domenica 26/01 11.00_22.00

via F.Turati 8/A – Bologna

Fusto perenne, prostrato e per lo più sotterraneo, proprio delle piante erbacee di climi con netta stagionalità. Ha un aspetto che ricorda quello della radice, dalla quale però si distingue perché reca foglie ed è diviso in internodi, la sua struttura anatomica è quella tipica dello stelo e il suo apice è privo di cuffia. Le foglie sono normali o ridotte a squame non verdi, poco ampie e di consistenza varia, da coriacea a membranacea. Spesso i rizomi funzionano come organi di riserva e sono quindi tuberizzati. Essi sono orizzontali, ma non mancano quelli inclinati e persino verticali.

Questo tipo di pianta metaforicamente sembra rappresentare una sorta di stato sociale che inabissandosi in modo scomposto verticale ripropone le dinamiche sociali e urbane del vivere collettivo.
Infatti il rizoma è un tipo di pianta che cresce in condizioni di cattività,  soprattutto nelle periferie e nelle situazioni più difficili. Tra i muri, per strada, negli angoli più impervi. Ha una crescita anarchica,  improvvisa e non segue traiettorie orizzontali. Il termine è stato usato anche in filosofia per indicare un pensiero libero, multiculturale e privo di frontiere.

La mostra organizzata da Fina Estampa e Artierranti propone un percorso dislocato in varie zone geografiche, dall’Asia agli Stati Uniti, passando per Bologna, che analizza il dettaglio urbano attraverso un’ottica sociale e storica incentrata sulla persona. I fotografi Marcella Fierro e Gianluca Simoni invitano ad un viaggio di riflessione sui luoghi e sui contesti analizzati permettendo allo spettatore una propria rielaborazione personale. Lo sguardo, ora antropologico, ora documentaristico, permette una presa di coscienza su temi socio-politici della nostra contemporaneità.